Info Carta Carburante, novitÓ dal 01/07/2018

Info Carta Carburante, novitÓ dal 01/07/2018

Acquisto carburante


Per poter detrarre l’IVA e dedurre il costo di acquisto dei carburanti per autotrazione,  a partire  dal 1/7/2018, occorre osservare  i nuovi obblighi introdotti dalla Legge di bilancio 2018.

 In particolare:

  • Il distributore ha  l’obbligo di emettere  fattura elettronica. Tale fattura  sostituisce la scheda carburante che  non è più utilizzabile.  L'indicazione della targa non è più obbligatoria, ma consigliata per poter ricondurre il costo all'attività  d'impresa o professionale.

E' possibile la fattura elettronica  differita, emessa entro il giorno 15 del mese successivo, purchè al momento del rifornimento venga rilasciato un documento contenente i dati del DDT (generalità controparti, qualità e quantità del carburante ecc.)

Per la ricezione della fattura elettronica occorre comunicare al fornitore  l'indirizzo PEC. Ciò fino al 1/1/2019, quando verrà generalizzato per tutti gli operatori  l'obbligo di fatturazione elettronica.  

  • Il pagamento deve avvenire tramite carte di credito, bancomat o carta prepagata.

Per le ditte individuali, non è necessario che la carta sia dedicata all’attività (cd carta aziendale).

L’agenzia delle entrate, con Provv. 4/4/2018, ha comunicato  che sono ammesse  tutte le forme di pagamento ad esclusione del contante; pertanto è possibile pagare con bonifici, assegni, addebiti diretti in c/c, bollettini postali, ecc.

Sono ammessi anche gli acquisti con buoni benzina, apposite card ricaricabili o meno, contratto di netting (contratto di somministrazione con la compagnia petrolifera)  ecc. purchè siano rispettati gli obblighi di cui sopra:  emissione di fattura elettronica e pagamento  con strumenti tracciabili .

 

martedì 12 giugno 2018